Insegnanti

Insegnanti 2017-05-24T10:36:47+00:00

Per gli insegnanti

Perché la tecnologia in classe?
Introdurre la tecnologia nelle classi significa parlare ai ragazzi attraverso un linguaggio che suonerà loro molto familiare.
I giovani di oggi sono circondati, fin dai primi istanti della loro vita, da una vasta moltitudine di apparecchi tecnologici.
Solitamente li usano per compiere azioni di ordine quotidiano: giocare, ascoltare musica, relazionarsi con i loro coetanei, ma c’è molto di più.
Riusciremo ad entrare nel loro mondo, a condividere il nostro materiale didattico in maniera multimediale e a farli sentire protagonisti del processo di apprendimento che andremo a creare e a sviluppare.
Si raggiunge, così, la figura del docente/tutor che accompagna lo studente nel suo percorso di crescita.

Nuove funzioni di gestione:
Voi insegnanti lo sapete: ogni studente necessita di una didattica personalizzata.
Ora potrete gestire la personalizzazione dell’esperienza formativa attraverso il supporto della tecnologia.

Come?
Apple School Manager:
Si tratta di una piattaforma online gratuita che consente di gestire la registrazione dei dispositivi, la creazione dei profili ID Apple e di assegnare iPad agli studenti.
Tutto attraverso un unico strumento.

iPad condivisi:
Quando non è possibile sviluppare una didattica 1to1 (dove ogni studente e docente è dotato di iPad) i dispositivi possono essere configurati per più utenti.
Questo significa che un solo iPad può essere utilizzato da più persone, conservando i dati di ognuno in maniera individuale e sicura.

Classroom per iPad:
Gli insegnanti potranno avere il pieno controllo della classe attraverso un’app gratuita che monitora il lavoro degli studenti sui loro iPad, tramite la visualizzazione in tempo reale dei display.
Se ci sarà bisogno di richiamare l’attenzione su di sé, la funzione “blocca”, inibirà temporaneamente gli iPad da qualsiasi funzionalità.
Ci sarà inoltre la possibilità di far lavorare la classe con una sola app per volta o di veicolare tutti su uno stesso sito internet.
A supporto della didattica collaborativa c’è la funzione “gruppi”, tramite la quale gli studenti possono essere divisi per svolgere lavori differenti.

X